Rilievo del patrimonio edilizio: i laser scanner di Polo Progetti

rilievo laser scanner

Una profonda conoscenza dell’ambito di intervento è condizione essenziale per una progettazione efficace,  si tratti di un semplice terreno incolto o di un palazzo rinascimentale. L’andamento del terreno, i suoi avvallamenti, la distanza dall’edificio più vicino, la curva della volta, l’interasse delle capriate…: la “misura” delle cose è una informazione fondamentale in ogni ambito.

Consapevoli di questa necessità, già da tempo i soci di Polo Progetti hanno scelto di dotarsi delle tecnologie più all’avanguardia nell’ambito del rilievo del patrimonio edilizio esistente acquisendo in prima persona svariati Laser Scanner e formando personale specializzato nel loro utilizzo.

I Laser Scanner sono strumenti in grado di ricostruire digitalmente le superfici opache, visibili attraverso la misurazione delle posizioni di punti campione. Ruotando ad alta velocità, lo strumento cattura milioni di punti ogni secondo con una precisione millimetrica, oltre a scattare fotografie a 360° dei luoghi. Una volta in studio, i dati vengono elaborati creando un insieme strutturato che raffigura in scala 1:1, e a colori, l’intero fabbricato in un ambiente virtuale, la cosiddetta “nuvola di punti”.

Questa metodologia di rilievo è particolarmente utile in caso di edifici storici, dove fra spanciamenti, fuori piombo, mancato parallelismo e irregolarità varie delle pareti, i metodi tradizionali risultano insufficienti. Trova però applicazione anche in ambiti più recenti vista la non invasività e incredibile velocità del rilievo. Gli scanner sono infatti in grado di misurare tutto ciò che è visibile senza necessità di doversi avvicinare o spostare oggetti per effettuare misurazioni, sono poco ingombranti ed è necessario un solo operatore per svolgere il lavoro. Un appartamento di un centinaio di metri quadri può essere rilevato in un tempo che va dai 5 ai 40 minuti a seconda dello strumento utilizzato in funzione della precisione richiesta.

Proprio per adattarsi ad ogni esigenza, i soci di Polo Progetti hanno acquisito nel tempo differenti strumenti, ciascuno dei quali specializzato per un particolare ambito. Attualmente la flotta si compone di:

  • Laser scanner ultrarapidi a medio raggio (max 100m): Leica RTC360  e FARO Focus X130; generalmente impiegati per il rilievo architettonico di chiese, palazzi, appartamenti, capannoni industriali o produttivi… sono indicati per scansioni di alta qualità in ambito del restauro per la possibilitò di creare fotopiani a colori, rilievo delle lesioni e l’alta fedeltà del dettaglio.
  • Laser scanner “da passeggio”, che si avvale della tecnologia SLAM (Simultaneos Localization And Mapping) in grado di costruire la nuvola mentre si attraversano gli ambienti a piedi o su un mezzo: GeoSLAM ZEBHorizon ; indicato per rilievi molto rapidi di ambienti come caserme, ospedali, scuole, blocchi di appartamenti… dove ci sono un gran numero di stanze e usare soluzioni a basate su stazioni puntuali può risultare poco conveniente.
  • Laser scanner a lungo raggio (max 350m) FARO Focus S350 e Trimble X7 in grado di rilevare grandi spazi e indicati per rilievi alla scala topografica come interi isolati, strade, ponti e infrastrutture in generale.
  • Laser scanner miniaturizzato a corto raggio (max 60m) Leica BLK360 ; impiegato per piccoli edifici, appartamenti, chiese, cappelle, e tutti quegli spazi angusti, come sottotetti e cuniculi, in cui è difficile impiegare altre strumentazioni. Nonostante le sue ridotte dimensioni (17cm x 10cm) è uno strumento molto potente, in grado di fornire dati paragonabili ad altri laser scanner ma con il beneficio di essere portatile.

I dati dei diversi strumenti sono combinabili a livello software, quindi solitamente vengono impiegati diversi tipi di scanner all’interno dello stesso rilievo, ciascuno per la sua area di competenza specifica o per ridurre i tempi e liberare gli ambienti il prima possibile. I raggi di luce emessi sono di classe bassa e quindi non dannosi per la vista; inoltre essendo un sistema attivo (esso stesso genera i raggi) può essere impiegato con successo anche in condizioni di scarsa o nulla illuminazione degli ambienti (si pensi a cantine, sottotetti, intercapedini, grotte…). Durante l’acquisizione il professionista può seguire su un tablet lo svolgimento del rilievo per assicurarsi della sua esattezza e della completezza, evitando che sia necessario tornare sul luogo più volte del dovuto.

Il rilievo dell’esistente attraverso la tecnologia del laser scanning è una soluzione affidabile, versatile e discreta che è stata applicata con successo già in centinaia e centinaia di casi, fra i quali spiccano il rilievo del Palazzo di Giustizia di Milano  gli interventi su salone di ingresso e il rilievo multidisciplinare per uno stabilimento di produzione di famose auto sportive, l’ampliamento della Facoltà di Medicina di Ancona e nell’ambito del restauro del complesso dell’Ex Convento dei frati Teatini a Ferrara.

Polo Progetti continua ad ampliare il suo parco attrezzature e conoscenze con gli ultimi ritrovati tecnologici in ambito edilizio per offrire ai suoi assistiti i servizi all’avanguardia che mettano in comunione precisione e velocità di esecuzione.